Sport

Club Scherma Fabriano: anche i più piccoli ricominciato a "tirare"

Il maestro Triccoli con alcuni piccoli atleti del Club Scherma Fabriano muniti del nuovo materiale tecnico per rispettare le norme di sicurezza anti Covid-19

Il maestro Triccoli con alcuni piccoli atleti del Club Scherma Fabriano muniti del nuovo materiale tecnico per rispettare le norme di sicurezza anti Covid-19

FABRIANO - «La scherma è uno sport dove il contatto è limitato e può essere esercitato riuscendo a mantenere le distanze di sicurezza, pur rispettando i rigidi protocolli della Federazione Nazionale. In questo periodo di disorientamento è fondamentale non disperdere il gruppo e coltivare l'amore per lo sport, per farsi trovare pronti ad affrontare con entusiasmo la prossima stagione».

A parlare è Giancarlo Camilli Meletani, presidente del Club Scherma Fabriano, nell’annunciare che le categorie Esordienti e Prima Lame hanno ricominciato a “tirare” in palestra.

«Grazie al contributo di Michele Salari Peccica, titolare della Salari Assicurazioni, abbiamo potuto consegnare ai nostri giovanissimi atleti uno zaino, maschera e fioretto da utilizzare in via personale esclusiva – prosegue il presidente. - Abbiamo visto la gioia e la sorpresa negli occhi dei giovanissimi atleti che hanno riassaporato il gusto del loro primo torneo, pensando al dono che gli è stato riservato. Ringraziamo Michele, già grande atleta mezzofondista, che con il suo gesto di disponibilità ci aiuta nel tentativo di raggiungere gli obiettivi del Club, cioè far crescere bene i nostri ragazzi».