Chiesa

Progetto Caritas: 18 persone trovano lavoro!

Don Marco Strona, direttore Caritas Diocesana

Don Marco Strona, direttore Caritas Diocesana

Nell’Udienza Generale del 12 gennaio scorso, dedicata alla figura di S. Giuseppe, Papa Francesco ha dichiarato: “Penso anche a chi è senza lavoro, a quanti si sentono giustamente feriti nella loro dignità perché non trovano un lavoro”, ha proseguito il Papa, che poi ha aggiunto a braccio: “Quanta gente va a bussare alla porta delle fabbriche, delle imprese, e non trova niente. Feriti nella dignità, perché non trovano questo lavoro”. “Quello che ti dà dignità – ha spiegato Francesco ancora fuori testo – non è portare il pane a casa, puoi prenderlo dalla Caritas. Quello che ti dà dignità è guadagnare il pane, e se noi non diamo alla nostra gente, agli uomini e alle donne, la capacità di guadagnare il pane, questa è un’ingiustizia sociale, in quella nazione, in quel continente. I governanti devono dare a tutti la possibilità di guadagnare il pane, perché questo guadagno ti dà la dignità”. “Le parole del Papa – ha sottolineato don Marco Strona, direttore della Caritas diocesana - esprimono benissimo la sintesi ed il risultato del progetto che la Caritas Diocesana di Fabriano-Matelica ha condotto nell’anno 2021, attraverso i fondi 8x1000: ‘Lavoro & Dignità’. Un progetto, come è stato molte volte descritto nel corso dell’anno, che aveva l’obiettivo primario di inserire nel mondo del lavoro, con un tirocinio di 6 mesi finanziato dalla Caritas stessa, circa 20 persone, presso aziende ed esercizi del territorio”. Questi i dati emergenti, frutto di un progetto che ha aperto uno squarcio, per quanto piccolo, su un territorio sofferente: 20 tirocini lavorativi finanziati; le domande pervenute presso la sede Caritas, a fronte dei 20 posti disponibili, sono state 130. Un dato, quest’ultimo, che deve far riflettere e interrogare profondamente. In ogni caso tutti i 130 curricula sono stati inviati presso l’AgenziaPiù S.P.A. (partner nel progetto). Un dato molto interessante è il seguente: 5 persone sono state assunte direttamente con un contratto regolare senza passare per il tirocinio; le persone che, a fronte dei 20 tirocini, sono state assunte al termine del 6 mesi sono state 13. Quindi il progetto ha permesso a 18 persone la possibilità di trovare un’occupazione. “Rimane forte e pressante – continua ancora don Marco - la cifra delle 130 domande arrivate, segno di un’urgenza, quella lavorativa, che spinge sempre di più ad una riflessione concreta e condivisa. La Caritas Diocesana continuerà ad impegnarsi su questo tema, in dialogo con tutte le istituzioni e tutte le persone che vorranno contribuire”.