Chiesa

Il Divino nell'umano

Anche quest’anno l’associazione di volontariato culturale FaberArtis, insieme al Museo diocesano, in collaborazione con la Diocesi di Fabriano-Matelica e con il sostegno della Conferenza Episcopale Italiana, ha promosso un percorso formativo, aperto ai volontari e a tutti coloro della nostra città che vorranno partecipare.  "Il Divino nell’umano. Scopri la scintilla divina dentro di te" è il tema che caratterizzerà il percorso, che si svolgerà presso il Teatro San Giovanni Bosco di Fabriano; l’ingresso sarà libero. Quattro saranno gli incontri, ai quali si aggiungeranno, in seguito, anche degli itinerari guidati attraverso le bellezze artistiche del nostro Museo e delle nostre chiese. È nel mistero di Dio, che si immerge nel mondo e viene ad abitare in mezzo agli uomini, che si costruisce il nuovo rapporto tra umano e divino. E quale sfida più grande di quella di riflettere intorno questo mistero e questo nuovo rapporto, se non attraverso l’arte? Generazioni di artisti, con stili diversi, nei vari secoli, hanno dato vita a numerose rappresentazioni del racconto del Natale, della rivelazione del volto di Dio nella storia dell’uomo, del rapporto tra natura e spirito, dell’umano e il divino nell’arte. L’intento del corso è, allora, quello di approfondire le nostre conoscenze e sollecitare, attraverso tali incontri, la ricerca e la riscoperta di quella scintilla divina che è dentro ciascuno di noi Sarà il francescano Prof. Giulio Michelini, ordinario di Sacra Scrittura presso l’Istituto Teologico di Assisi ad aprire il percorso formativo, venerdì 24 novembre, alle ore 21.15, presso il Teatro San Giovanni Bosco di Fabriano, con una relazione dal titolo Cielo e terra si incontrano. I racconti del Natale dai Vangeli di Matteo e Luca. Un intervento con cui non solo celebreremo gli ottocento anni dall’origine della prima rappresentazione del Presepe di Greccio, ad opera di San Francesco, nel 1223, ma attraverso il quale cercheremo anche di ricercare l’antico messaggio che è insito nella festa del Natale e insieme tracciare quella via che porta alla sua riscoperta, per viverne nell’oggi il senso più profondo.