Cronaca Fabriano

Severgnini, Piovani, Fresu e Cacciari al Meeting Unesco

Beppe Severgnini

Beppe Severgnini

La creatività, declinata in tutte le sue forme, per far rinascere le città attraverso la voce di chi le amministra a confronto con l’esperienza di chi porta l’arte nella vita quotidiana. Per una volta “Luogo comune” diventa sinonimo di resilienza. Sarà questo lo spirito del Meeting Unesco Creative Cities Conference che si terrà dal 10 al 15 giugno e dove si parlerà di emergenza ambientale, intolleranza, perdita d’identità e sviluppo sostenibile. Dibattito internazionale che ospiterà 180 sindaci (di cui 8 italiani) provenienti da 72 paesi del mondo: Giappone, Stati Uniti, Iran, Siria e ovviamente Europa. Tutti intorno ad un tavolo per capire come costruire un futuro che sia ispirato ai valori condivisi di cultura, solidarietà e inclusione. L’appuntamento con i sindaci è il centro dell’incontro moderato da Beppe Severgnini per parlare del futuro delle città alla luce degli obiettivi dell’agenda Onu 2030. Mentre i comuni delle Marche saranno uniti in una costellazione ideale di Città dell’ Orsa ed ospiteranno eventi a tema. Il calendario ancora non è stato ufficializzato, ma è già sicura la partecipazione di artisti ed intellettuali come Nicola Piovani, Paolo Fresu, Massimo Cacciari e Antonio Forcellino. Sarà presente il sindaco di Milano Giuseppe Sala.