Sport

La Podistica Avis Fabriano dona all'ospedale e alla Protezione Civile

Un gruppo di runner della Podistica Avis Fabriano

Un gruppo di runner della Podistica Avis Fabriano

FABRIANO - «Ci siamo domandati come poter aiutare tangibilmente chi si trova in prima linea a sacrificare tutto, in questo periodo così difficile per l’emergenza Coronavirus: così abbiamo deciso di devolvere un contributo piccolo, ma grande per la nostra associazione, per aiutare chi nel nostro territorio è impegnato in questa battaglia». A parlare è Simone Micheletti, presidente della Podistica Avis Fabriano, gruppo di “runner” cittadino che conta circa 60 tesserati.

Un gesto di solidarietà, quello dell’associazione sportiva fabrianese, proprio in questi giorni in cui i podisti sono nell’occhio del ciclone dell’opinione pubblica italiana. «Ci tengo a dire - riferisce Micheletti - che il nostro gruppo sta consapevolmente seguendo le direttive del Governo, evitando le uscite pubbliche, nel rispetto delle indicazioni giunte dagli organi competenti e del meritorio marchio Avis che portiamo sulle nostre maglie».

La Podistica Avis Fabriano ha equamente ripartito la sua donazione all’ospedale “Engles Profili” di Fabriano (tramite la Fondazione Carifac che si occuperà di veicolare il dovuto) e al Gruppo Volontari della Protezione Civile di Fabriano.

«Rimaniamo con la speranza che anche il più piccolo gesto sia importante in questo mare di caos - conclude Micheletti - e che tutto l’astio di questi giorni nei confronti dei podisti si dissolva una volta conclusa questa emergenza, speriamo molto presto».