Sport

Halley Matelica, coach Cecchini: «Il nostro è il girone più duro»

Lorenzo Cecchini, allenatore fabrianese, al secondo anno sulla panchina dell'Halley Matelica (foto di Martina Lippera)

Lorenzo Cecchini, allenatore fabrianese, al secondo anno sulla panchina dell'Halley Matelica (foto di Martina Lippera)

MATELICA - L’allargamento dell’ultim’ora del campionato di serie C Gold di basket (Abruzzo, Marche, Umbria) da 14 a 16 squadre in seguito all’inserimento del Pescara 1976 e del Nuovo Basket Aquilano ha comportato la suddivisione in due mini-gironi da 8 squadre ciascuno per poter concludere la stagione entro i tempi utili.

L’Halley Matelica di coach Lorenzo Cecchini, una delle protagoniste della scorsa annata e al vertice della classifica nel momento dell’interruzione per “lockdown” a marzo, è stata inserita nel girone A con Val di Ceppo, Pisaurum, Magic Chieti, Robur Osimo, Unibasket Lanciano, Todi e Pascara 1976. Il girone B comprende invece Bramante Pesaro, Robur Falconara, Sambacanestro, Foligno, Assisi, Vasto, Pescara Basket e Nuovo Basket Aquilano.

«Due gironi abbastanza squilibrati - commenta coach Lorenzo Cecchini: - non che mi spaventi qualcosa in particolare o che voglia piangermi addosso, ma è evidente che il nostro girone è molto più difficile. Non è stato osservato un principio di alternanza della classifica dell’anno scorso e così, vedendo le squadre che erano in zona play-off prima dell’interruzione, 6 sono finite nel girone A e solo 2 nel girone B… ».

La formula del campionato prevede una prima fase di andata e ritorno fra le squadre dello stesso girone, poi una fase “a orologio” in cui i due gironi si incroceranno e ogni squadra disputerà una sola partita con tutte quelle dell’altro raggruppamento. La classifica finale sarà unica a 16 squadre, cioè verrà stilata sommando i punti conquistati nella fase regolare più quelli conquistati nella fase “a orologio”.

«Il fatto è che nel nostro girone ci sono quasi tutte squadre di alto livello e presumibilmente ci “ruberemo” punti fra di noi, dando vita ad una prima classifica più corta - immagina Cecchini. - Mentre nell’altro girone penso che un paio di team più forti degli altri faranno tanti punti nella fase regolare e questo li avvantaggerà nella classifica finale».

Al termine delle prime due fasi, le squadre classificate fra il primo e l’ottavo posto disputeranno i play-off che mettono in palio una promozione in serie B, mentre quelle classificate fra il nono e il sedicesimo posto giocheranno i play-out per la salvezza da cui scaturiranno due retrocessioni in serie C Silver.

Il calendario, ancora “provvisorio”, prevede la partenza del campionato nel fine settimana 14/15 novembre. L’Halley Matelica esordirà tra le mura amiche con il Magic Chieti sabato 14 novembre (palasport di Castelraimondo, ore 18).

Per avvicinarsi a tale data nelle migliori condizioni possibili, la squadra di coach Cecchini - giunta alla quarta settimana di preparazione - ha disputato finora due amichevoli, entrambe contro squadre di categoria superiore, ovvero Sutor Montegranaro e Rossella Civitanova che fanno la serie B.

«Dagli allenamenti e dagli amichevoli ho visto voglia di lavorare, intensità, corsa - commenta il tecnico dell’Halley. - Ci manca forse un pizzico di esperienza, ma sono soddisfatto. Mercato concluso? Penso di sì. Siamo al completo con i senior. Ci lasciamo un posto libero per uno straniero under».