Cronaca

Un premio per il Museo Guelfo

Il Museo Guelfo vince il premio speciale Listone Giordano In/Arch 2020 (Istituto Nazionale di Architettura) sezione Marche Umbria e Toscana. Il prestigioso riconoscimento é stato consegnato venerdì 16 ottobre alla committente, la professoressa Marisa Bianchini, al progettista, l'architetto Lorenzo Rossi, all'impresa Cipriani Costruzioni e alla ditta Guidobaldi Allestimenti. La cerimonia, nel rispetto delle norme anti contagio per il Covid-19, si è svolta presso la splendida cornice del Palazzo Ducale di Urbino. L’evento, con cadenza quadriennale, promosso da In/Arch Marche, Ance Marche in collaborazione con Archilovers, vanta una lunga ed importante tradizione sin dal 1962. Lo scopo è quello di promuovere il valore del costruito come risultato di un processo partecipativo di tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione: progettista, committente ed impresa. Quest’anno, per la prima volta, il premio ha accorpato le tre regioni dell’Italia centrale, Marche Umbria e Toscana. Durante la cerimonia, sono stati assegnati i premi ad edifici di nuova costruzione o riqualificazione, terminati nell’arco temporale 2014-2020. In questo contesto, il Museo Guelfo, inaugurato due anni fa e realizzato grazie alla forte volontà della Professoressa Marisa Bianchini, sorella dell’artista, è stato insignito del riconoscimento speciale Listone Giordano. L’edificio, di proprietà del comune di Fabriano, ospita in due sale oltre 100 opere d’arte contemporanea realizzate da Guelfo e altre appartenenti alla Collezione Internazionale su carta, con artisti del calibro di Mirò, Chagall, De Chirico, Matisse e tanti altri. Il Museo, già pubblicato in riviste e siti del settore, in due anni dalla sua apertura ha registrato già un elevato numero di visitatori e suscitato un grande interesse sia da parte degli appassionati del settore che dal mondo delle scuole, delle Università e delle associazioni culturali del territorio.