Sport

La scuola calcio Fortitudo – Fabriano Cerreto a braccetto con il Bologna Fc 1909

I tecnici fabrianesi a Bologna con Gianluca Pagliuca

I tecnici fabrianesi a Bologna con Gianluca Pagliuca

FABRIANO - Per il settore giovanile Fortitudo – Asd Fabriano Cerreto, nel 2019 è arrivato il riconoscimento della Scuola Calcio da parte della Figc e, a testimonianza del percorso di crescita in atto, nell’estate 2020, l’annuncio di accordo di collaborazione con il Bologna FC 1909 per il progetto “5-13 Kids Bologna”. Il Covid-19 ha reso difficile, se non impossibile, partire con la collaborazione nella stagione 2020-21 e sarà quindi l’attuale 21-22 l’annata inaugurale del progetto, nonostante diversi incontri online tra le due società nei mesi passati. Abbiamo parlato del lato organizzativo e tecnico del progetto insieme a Pino Maraniello e Besim Useini, rispettivamente Responsabile e Responsabile Tecnico della Scuola Calcio Fortitudo – ASD Fabriano Cerreto. “L’affiliazione è un progetto che avrà una durata di tre anni tra la nostra società e il Bologna FC 1909 – afferma Pino Maraniello – sono tre anni di affiliazione per ciò che concerne ragazzi di età tra i cinque e i tredici anni e per questo il marchio è quello di “5-13 Kids Bologna”, perché per il momento riguarda soltanto le categorie che arrivano fino agli esordienti. Abbiamo fatto questa scelta per dare possibilità ai nostri allenatori e ai nostri dirigenti di avere una crescita e uno spunto da parte della società bolognese, la quale ci aiuterà in questi trentasei mesi ad integrare programmi e progetti che utilizzano nella loro società, essendo loro dei professionisti del settore. Da parte mia – prosegue Maraniello - come Responsabile della Scuola Calcio, c'è l'intento di mettere a disposizione dei nostri allenatori un programma, un progetto e una conoscenza più ampia per ciò che riguarda la metodologia di allenamento dei bambini. E' un progetto su cui puntiamo molto per un discorso di crescita: il Bologna FC 1909 ci dà la possibilità di presenziare nella sua struttura per apprendere visivamente i metodi di lavoro in una società importante e ci darà occasione per mettere in campo l'esperienza dei suoi tecnici per istruire e far crescere i nostri mister. Poi molto altro, perché la società emiliana invita e inviterà i nostri ragazzi a vedere le partite casalinghe della loro Prima Squadra che partecipa al campionato di Serie A ed è una sorta di premio ai nostri ragazzi e ai nostri tesserati. Abbiamo inoltre la disponibilità, su nostra richiesta – ci tiene a precisare il Responsabile della Scuola Calcio - di recarci nel loro centro tecnico per corsi di aggiornamento su ragazzi, tecnici e metodologie di lavoro. L'accordo è su base triennale, il Covid-19 ci ha rallentati e il vero rapporto tra Scuola Calcio Fortitudo - ASD Fabriano Cerreto e Bologna Football Club 1909, come dicevamo, inizia in questa stagione. La visita di giovedì è stata un'esperienza bellissima perché ci siamo immersi in una realtà completamente diversa dalla nostra, una struttura di altissimi livelli fatta da più campi da gioco con annessi spogliatoi di enormi dimensioni. Abbiamo toccato con mano una realtà in stile televisivo e per noi appassionati di calcio e metodi d'allenamento, è stata un'esperienza unica. Vorrei ringraziare il Presidente e il direttivo della nostra società che stanno facendo uno sforzo enorme per metterci in condizione di lavorare al meglio delle nostre possibilità e hanno reso possibile anche questa affiliazione con il Bologna FC 1909”. Per ciò che concerne l’aspetto tecnico del progetto, Besim Useini aggiunge: “Il progetto “5-13 Kids Bologna” per me, la società e tutti i tecnici della scuola calcio rappresenta la voglia di migliorare e crescere sia dal punto di vista organizzativo, sia quello tecnico e metodologico. L'obiettivo è certamente quello di continuare a crescere diventando una società di riferimento per la zona ed i paesi limitrofi. Certo, sarà un percorso da fare step by step, ma l'obiettivo primario rimane quello. Nella passata stagione abbiamo fatto degli incontri online che trattavano l'area psicologica e la metodologia di allenamento, conditi da riunioni con i tecnici dei portieri e la spiegazione della figura del "tecnico educatore". Perché per me – prosegue Besim Useini - non siamo dei "Mister" ma dei tecnici educatori, un ruolo che cerca di insegnare al bambino sia la tecnica, sia un vero e proprio educatore che condivide con lui una parte della giornata. Finalmente giovedì scorso siamo riusciti ad andare a Bologna, dove sono stati coinvolti la stragrande maggioranza dei nostri tecnici che intendo ringraziare per la disponibilità. Dispiace per chi non ha potuto partecipare per motivazioni di forza maggiore, ma non mancherà occasione di andare nei prossimi mesi a visitare il magnifico Centro Sportivo di Casteldebole. Passando al lato tecnico dell'affiliazione – ci spiega il Responsabile Tecnico Useini - come anticipato dal Responsabile Pino Maraniello, è previsto che i tecnici del settore giovanile del Bologna FC 1909 vengano nella nostra città per svolgere delle sedute di allenamento con i nostri gruppi e i nostri tecnici. E quella di giovedì 4 è stata una giornata ricca di scambi e di opinioni con i loro tecnici (sia della scuola calcio che del settore giovanile), è stato molto interessante e costruttivo per tutti noi tecnici. Il nostro è un team che crede nel territorio, crede nella formazione e nella crescita collettiva per il bene dei ragazzi e permettetemi di dire che questo non è mai scontato. Vorremmo diventare, sempre più, un serbatoio per la nostra Prima Squadra e poi chissà, magari i ragazzi potrebbero avere altre opportunità, magari anche con il Bologna stesso. E aprendo questa parentesi, questa affiliazione ci dà anche l'opportunità di mandare alcuni ragazzi a fare un'esperienza e dei provini. Non ci montiamo ovviamente la testa, ma nel caso ci fosse possibilità, potremmo valutare anche questa opzione. La crescita, sia societaria, sia di ogni singolo tecnico, passa attraverso la passione, il confronto, l'ambizione e la formazione costante: al centro del nostro progetto c'è il ragazzo ed un approccio fatto di domande anziché di soluzioni. Questo sarà il nostro metodo di insegnamento dove si cerca di stimolare il "problem solving" del ragazzo e non a dare soluzioni senza poter sviluppare le sue capacità. Ci tengo a ringraziare due figure principalmente: il Responsabile del progetto “5-13 Kids Bologna” Davide Cioni, il quale ci ha illustrato tutto il centro sportivo e ci ha fatto interagire con i tecnici rossoblu e le società per il bel progetto messo in atto. Ambizione, confronto e voglia di migliorarsi, questo lo ribadiamo ed è alla base di tutto”. L’affiliazione tra Scuola Calcio Fortitudo – ASD Fabriano Cerreto e Bologna Calcio 1909 consolida, ancor di più, la voglia di crescita della società fabrianese. Buon lavoro a tutti i nostri tecnici e soprattutto, ai nostri ragazzi della Scuola Calcio.

Lorenzo Ciappelloni