Sport

Stadio “Mirco Aghetoni”, i lavori alla pista sono… allo sprint finale

Un azzurro fiammante sta già comparendo sulla nuova pista dello stadio

Un azzurro fiammante sta già comparendo sulla nuova pista dello stadio "Mirco Aghetoni" di Fabriano

FABRIANO - Uno sgargiante azzurro è comparso sulla nuova pista dello stadio “Mirco Aghetoni” di Fabriano. Si tratta dell’ultimo strato che stanno posizionando gli operai della ditta tedesca Polytan, al lavoro da fine agosto, dopodiché sarà la volta delle rifiniture, della tracciatura delle linee, della montatura della gabbia per i lanci (i plinti in cemento sono già pronti) e dell’omologazione del rinnovatissimo impianto di atletica leggera, tra gli obiettivi dell’assessore allo Sport, Francesco Scaloni, già al momento del suo insediamento tre anni fa.

Insomma, se le condizioni meteorologiche saranno favorevoli, è possibile che entro le prossime due settimane il certosino lavoro alla pista sarà concluso. E’ però questa (la stesura dell’ultimo strato azzurro e le rifiniture), a detta degli operai specializzati della Polytan, la fase più delicata, da eseguire a mano, con precisione e lentamente. La fretta, dicono, non serve.

«E noi certamente non mettiamo fretta agli operai - dice Sandro Petrucci, presidente dell’Atletica Fabriano: - sono sette o otto anni che inseguiamo caparbiamente la realizzazione della nuova pista, di buon grado vogliamo farli lavorare con calma, affinché il risultato finale sia eccellente».

L’Atletica Fabriano, nel frattempo, in concerto con Giuseppe Scorzoso (presidente delle Fidal Marche), sta già pensando ad un “Memorial Roberto Del Brutto” che tenga a battesimo il rinnovato impianto.

«Non vediamo l’ora di avere a disposizione la nuova struttura - conclude Sandro Petrucci - e cercheremo di dimostrare il nostro entusiasmo rendendoci finalmente disponibili ad ospitare l’organizzazione di manifestazioni a carattere regionale e, dove possibile, nazionale».