Cultura

Un sorriso per la Borsa

L’Associazione Francesca Garzia, sabato 5 ottobre, al Liceo Classico “Francesco Stelluti” di Fabriano, ha consegnato la 6° borsa di studio “Il Sorriso di Francesca” alle studentesse risultate vincitrici: Sara e Michela Baldoni, diplomate lo scorso mese di luglio presso l’indirizzo Liceo Linguistico della scuola Liceo Classico Stelluti con il massimo dei voti. Il conferimento, come consuetudine, è stato preceduto da un’articolata cerimonia condotta dal dirigente scolastico Dennis Lugi Censi, che ha introdotto la professoressa Isabella Marcellini, mamma di Francesca Garzia, che ha esattamente sintetizzato il senso dell’incontro, caratterizzato dall’intervento di Lorenzo Chiuchiù, docente dell’Accademia della Lingua Italiana di Assisi su “L’Infinito Universo”. Quest’ultimo ha ben argomentato il tema dell’infinito, mantenendolo in parallelo con l’esistenza, citando locuzioni e asserzioni di Eraclito, Platone, Pascal, Giordano Bruno, Leopardi e San Paolo e determinando con la sua disquisizione un vivace dibattito tra gli studenti e quanti interessati a questa riflessione. Toccante la proiezione della poesia “l’Infinito” di Leopardi, recitata da Gassman, così come l’esecuzione musicale del maestro Marco Agostinelli, che ha presentato una sua composizione. La mamma di Francesca, che ha ringraziato uno stuolo nutrito di amici e compagni di classe e le professoresse che l’hanno seguita nel corso degli studi, ha poi sottolineato che “questa situazione è motivo di gioia perché consente di riscoprire il senso profondo di appartenenza della nostra scuola con la città, appartenenza che ha tradizioni antiche nell’organizzazione sociale di Fabriano. Un forte segnale di riconnessione con Fabriano che ci consente di riappropriarci di questa eredità premiando il merito”. La signora Isabella Marcellini, prima di leggere le motivazioni del premio, ha ricordato che “raccogliendo il suo messaggio di bontà e nel suo nome, l’Associazione “Francesca Garzia” onlus anche per questo anno scolastico ha consegnato la borsa di studio ad uno studente dell’ultimo anno del Liceo Francesco Stelluti che si è distinto per meriti scolastici e buon comportamento”. Da questi presupposti è semplice comprendere il perchè la famiglia di Francesca l’ha istituita: “L'intento è di mantenere vivo il ricordo della sua bontà e passione per lo studio”.