Sport

Atletica Fabriano, tutto è filato liscio nel giorno della riapertura

Alcuni atleti dell'Atletica Fabriano ieri alla ripresa degli allenamenti allo stadio

Alcuni atleti dell'Atletica Fabriano ieri alla ripresa degli allenamenti allo stadio "Mirco Aghetoni"

FABRIANO – Ebbene sì, ieri (lunedì 25 maggio, nda) siamo tornati ad allenarci all’interno dello stadio "Mirco Aghetoni", naturalmente con le regole che ci vengono imposte, ma che, a conti fatti, si sono rivelate semplicissime da attuare.

In mattinata Camilla Gatti ha marciato in solitaria, dalle 15 alle 17 l'istruttore Pino Gagliardi ha allenato Sara Zuccaro, Sofia Coppari e Vesna Braconi e subito dopo il grande Daniel Gerini.

Antonio Gravante si è "portato a spasso" (altroché, si è trattato di un vero allenamento…) sei giovani mezzofondisti: Yesuneh Cornelli, Francesco Lanotte, Simone Lippera, Francesco Bolognesi, Thomas Bergamo, Alessio Cozza.

Mentre Renato Carmenati e Max Poeta hanno gestito senza problemi Matteo Spuri, Francesco Ghidetti, Francesco Ranxha, Alessandro Giacometti, Jacopo Coppari, Claudia Ruta, Cristina Cipolletta, Berat Mehmedi, Andrea Carmenati, Giandaniele Mariani.

E così anche Giorgia Scarafoni, Angelica Marinelli e il sottoscritto hanno fatto lo stesso con Federico Tempestini, Martina Ruggeri, Luis Da Silva, Mattia Poeta.

Insomma, complessivamente 32 presenze nella prima giornata di riapertura, tra atleti e tecnici, hanno rotto il ghiaccio, dopo tanta clausura. Tutto è filato liscio e piano piano altri torneranno.

Prezioso, come sempre, il lavoro di Valeria Laurenzi, responsabile della segreteria: all’ingresso dello stadio ha raccolto autocertificazioni, monitorato temperature con lo scanner, registrato le entrate.

La ripresa sarà dura, così come lo è nella società, nell’economia, così sarà nello sport. C’è bisogno di conferme, ossia che tutto sta procedendo per il verso giusto, che le diffidenze potranno essere superate, che la normalità è ad un passo. Ci vorrà tempo. Il nostro sport, che vive di amicizia e solidarietà, potrà offrire il suo contributo.

Sandro Petrucci, presidente Atletica Fabriano