Cronaca

Borse di studio Galassi

Nona edizione di consegna delle borse di studio Abramo Galassi istituite dal Rotary Club Fabriano e co-finanziate dalla famiglia dello stesso Galassi. “Il nostro obiettivo”, ha commentato la presidente del Rotary Maura Nataloni nel corso della cerimonia di assegnazione del riconoscimento, tenutasi nell’aula magna dell’Itis Morea Vivarelli, presenti i dirigenti scolastici degli istituti superiori, “è di dimostrare la vicinanza del club ai migliori studenti dell’anno scolastico appena terminato che hanno deciso di continuare gli studi”. Ad insindacabile giudizio del collegio dei docenti, ogni anno, vengono scelti i ragazzi da premiare, uno per ciascuna scuola media superiore fabrianese. La Fondazione Rotary finanzia uno dei più estesi programmi di borse di studio del mondo che possono essere erogati direttamente dai club: da qui la compartecipazione al progetto di Abramo Galassi. Il Rotary presta attenzione ai giovani nel rispetto della linea di azione improntata all’educazione e alla cultura. Il premio è dedicato, dunque, alla memoria di Galassi, già socio del Rotary, imprenditore e presidente della Fondazione Carifac. Un sentito ringraziamento a nome del club è stato rivolto ad Alvaro e a Renzo Galassi per il contributo che ha reso possibile fornire un aiuto ai giovani diplomati per avviare i propri studi universitari. “E’ per me un onore poter rappresentare il club per conferire le borse di studio e consegnarle proprio in una sede scolastica”, ha riferito Maura Nataloni. Rivolgendosi ai giovani meritevoli, visibilmente emozionata, la presidente ha commentato: “A voi ragazzi l’elogio per aver conseguito brillanti risultati. La scuola vi ha formato ed arricchito gettando le basi per il vostro futuro. Proprio la scuola svolge, nella società, una funzione fondamentale di promozione umana, favorendo l’autonomia del pensiero e della decisione, aprendo alla responsabilità personale, formando il carattere, rendendo sensibili ai problemi sociali. Il valore della scuola è insostituibile. la cultura oltre che per il suo valore intrinseco sta alla base della crescita e dello sviluppo socio-economico di una nazione.  La borsa di studio vuole essere un premio e un incentivo al successo futuro degli studenti. Questi i nomi dei premiati: Erica Turchi, Liceo Scientifico Volterra; Maria Guerriero, Liceo Artistico Mannucci; Michele D’Accardi, Istituto Tecnico Industriale Merloni; Giorgia Giulietti, Liceo Classico Stelluti; Federico Nanni, Iis Morea-Vivarelli; Alessio Chrubini, Iis Morea-Vivarelli.