Cronaca Fabriano

Le Marche zona arancione

Zona arancione per le Marche

Zona arancione per le Marche

Domenica 15 novembre le Marche, e dunque anche Fabriano, sono passate dalla zona gialla a quella arancione: la definizione è relativa alla misura più severa per contenere la pandemia da Covid-19. In base all’ultimo Dpcm questi sono i divieti: stop ad ogni spostamento se non all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per comprovati motivi di lavoro, necessità e salute. Vietati gli spostamenti da una regione all’altra e da un comune all’altro. Serrande sempre abbassate per bar, asporto consentito fino alle 22. Consegne a domicilio senza restrizioni. Chiusura dei negozi ad eccezione di supermercati, beni alimentari e di necessità. Aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici. Lezioni a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media. Aperte solo scuole dell’infanzia, scuole elementari e prima media. Chiuse le università. Stop a tutte le competizioni sportive a parte quelle riconosciute di interesse nazionale da con e Cip. Sospese le attività nei centri sportivi. Possibile l’attività motoria nei pressi della propria abitazione e l’attività sportiva all’aperto in forma individuale. Chiusi musei e mostre, teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, sale scommesse, bingo (anche nei bar e nelle tabaccherie). Trasporto pubblico consentito con il riempimento dei posti solo fino al 50%, a parte gli scuolabus.