Cronaca

La Germania sceglie Fabriano

La multinazionale tedesca Vde Global Service sceglie Fabriano come unico punto europeo, oltre la sede in Germania, e lo fa in grande. Dopo il Covid-19, infatti, che ha portato un rallentamento generale, si riparte con investimenti, la possibilità di assumere nuovo personale e l’obiettivo di triplicare il fatturato fino a 6-7 milioni di euro. Il centro d’eccellenza che effettua test di sicurezza e certificazioni sugli elettrodomestici e su tutti gli apparecchi utili per casa, ufficio e dispositivi commerciali, ha la sede in via Rossi, dietro la Stazione ferroviaria. “Sono in corso investimenti – dice Marcello Manfredi, Amministratore delegato – per 500mila euro per il laboratorio di Fabriano. La Germania sta puntando molto su questo sito di eccellenza per le certificazioni degli elettrodomestici”. Per capire l’importanza di questa piccola realtà inaugurata nel 2008, basta evidenziare che, recentemente, Vde ha investito in Cina ben 5 milioni di euro per i laboratori. Recentemente anche Sven Öhrke, Amministratore delegato di Vde Germania, ha potuto visitare personalmente il sito fabrianese che conta 11 dipendenti tutti specializzati in elettronica ed elettrotecnica (gli assunti sono quasi triplicati in dieci anni) prestando particolare attenzione al nuovo laboratorio per elettrodomestici e prove di componenti. “Insieme abbiamo pianificato l’espansione del laboratorio prevista per il 2022 e il 2023» dichiara Manfredi. «Dopo la Germania il prossimo investimento è qui a Fabriano – dichiara Sven Öhrke – perché il potenziale è molto alto. L’obiettivo è far diventare questa sede un punto di riferimento per l’Europa, a supporto della Germania. Causa Covid-19 l’anno scorso abbiamo realizzato molto meno di quanto avevamo in programma, ma adesso siamo ripartiti, nel rispetto della normativa per evitare la diffusione del Coronavirus. Puntiamo al raddoppio del personale nei prossimi due anni”. Intanto l’Amministratore delegato, Marcello Manfredi, studia e lavora per sviluppare la tecnologia 4.0 nel settore degli elettrodomestici e auspica, quanto prima, di radunare a Fabriano i rappresentanti delle varie sedi mondiali di Vde per alcuni giorni. Allo studio una sinergia con Vde Cina, Giappone e Corea, organizzando un meeting con gli addetti ai lavori, nella città della carta. L’auspicio, o forse il sogno, però riguarda i trasporti, sia aerei e ferroviari che stradali. Per attrarre lavoro e investimenti, infatti, serve un cambio di rotta che eviti l’isolamento dell’entroterra.