Cronaca

Fedrigoni: nessun rischio per l'occupazione

La “Zecca fabrianese” chiude i battenti, dopo oltre mezzo secolo di ininterrotta operatività durante il quale si sono realizzate banconote per nazioni europee e perfino extra-continentali. Non ci sarà comunque nessuna ripercussione immediata sul personale operativo nell’area valori dello stabilimento fabrianese di Vetralla delle Cartiere Miliani-Fedrigoni con il passaggio del settore delle banconote e carte di sicurezza al gruppo Portals. L’impegno di acquisto firmato dal player inglese, vero e proprio colosso del comparto, prevede infatti che al gruppo Fedrigoni rimangano in carico tutti i 70 lavoratori dell’area valori, insieme alla proprietà fisica della fabbrica e di gran parte dei macchinari, anche se alcune strutture in futuro, qualora la Portals decidesse di acquisirle, potrebbe essere trasferite altrove. In particolare nel sito lombardo di Bollate che la proprietà di Fedrigoni (in mano al fondo americano Bain Capital) ha ugualmente deciso di vendere a Portals: in questo caso i circa cento lavoratori della fabbrica alle porte di Milano cambieranno casacca passando alla Portals, pur continuando ad operare all’interno dell’immobile meneghino dove si continueranno a produrre banconote. A Fabriano, invece, tra qualche mese quando l’operazione verrà completata, si dirà definitivamente addio alla realizzazione di carta moneta. "Siamo impazienti di completare l’operazione e di accogliere in Portals da Fedrigoni le competenze e l’esperienza del team di Bollate, continuando a potenziare un business primario e integrato nel settore della carta di sicurezza. Questo processo ci consentirà di sviluppare e fornire in modo più rapido ed efficiente i principali prodotti di sicurezza richiesti dai nostri clienti", dichiara Ross Holliday, amministratore delegato di Portals. “Siamo lieti che un player storico e internazionale nel business delle banconote e carte di sicurezza, intenzionato a investire e a crescere ulteriormente, ci abbia scelto per il valore delle nostre tecnologie e il know-how delle nostre persone, che lasciamo in ottime mani”, commenta Marco Nespolo, amministratore delegato del Gruppo Fedrigoni. Sono un centinaio i dipendenti di Fedrigoni che confluiranno nella Newco Fase srl, costituita per consentire l’operazione di cessione a Portals del security business di Bollate: le persone dello stabilimento di Bollate, il team commerciale e le figure di staff a supporto collegate al security business. Per quanto riguarda, invece, la separata operazione relativa a Fabriano, nel caso venga esercitata l’opzione saranno ceduti direttamente a Portals i macchinari specificamente utilizzati per la produzione delle carte di sicurezza e parte dell’attrezzatura. Le persone, lo stabilimento e alcuni asset di particolare pregio, come le macchine in tondo, rimarranno in Fedrigoni per potenziare il business dell’Art&Drawing, ossia delle carte artistiche e delle carte pregiate per la stampa, già in grande crescita e destinato ad un ulteriore potenziamento.