Cronaca Fabriano

Il sindaco elenca la realizzazione dei lavori di questa Giunta

Fabriano vista dall'alto

Fabriano vista dall'alto

Il sindaco Gabriele Santarelli ha recentemente elencato alcuni traguardi della sua amministrazione, a partire dal restauro delle tre fontane (Sturinalto, piazza Giovanni Paolo II, piazza Garibaldi), nonché gli interventi di manutenzione diffusa sul Teatro Gentile con dotazione degli impianti di diffusione audio e di illuminazione prima assenti, che consentono un uso facilitato e a costi minori per le associazioni e le attività convegnistiche. E’ prossimo l’avvio dei lavori di manutenzione del tetto che da anni dà problemi di infiltrazioni. Da aggiungere la manutenzione e la parziale riattivazione del Cinema Montini sede dell’Annual Conference delle Città Creative e ora oggetto di un progetto per la realizzazione di un Museo Multimediale del Cinema; la manutenzione diffusa del mercato coperto, anch’esso sede dell’Annual Conference e sede di un progetto di mercato della terra insieme a Slow Food. Aggiunge Santarelli: “Coinvolgendo la Farmacom stiamo attrezzando i bagni di via Verdi per realizzare un angolo nursery dove le mamme potranno cambiare i propri bambini trovando tutto il necessario. Sottolineo la realizzazione dell’arredo urbano che arricchisce diversi angoli e servizi del centro, dalla biblioteca ai Giardini del Poio, da piazza del Comune alla pinacoteca, con elementi tecnologici per la ricarica USB, che insieme ai nuovi hot spot wi fi, consentono di vivere il centro in modo più comodo e moderno”. Da elencare l’installazione di nuovi cestini e posa cicche e la realizzazione dello spazio co-working nei locali delle Conce messi a disposizione dalla Fondazione Carifac. Continua il sindaco: “L’efficientamento energetico che si sta compiendo in centro storico è un intervento diffuso in tutta la città con lavori sugli immobili comunali e sulla pubblica illuminazione, che si aggiungono alla lotta agli sprechi sia idrici che elettrici. Mediante un project si sono efficientati tutti gli impianti di riscaldamento degli immobili comunali, sia quelli che ospitano gli uffici, che i poli museali delle scuole dove, in alcuni casi, sono stati anche cambiati gli infissi. Sono stati installati pannelli fotovoltaici sui tetti e si è intervenuti con un progetto di circa 900mila euro per sostituire i punti luce in città, compresi alcuni parchi e parcheggi con luci led”. In quattro anni sono stati quasi quattro i milioni ottenuti attraverso bandi e finanziamenti esterni che hanno permesso di sostenere progetti legati non solo alla gestione dei rifiuti, ma anche alle politiche giovanili (il bando ANCI Nazionale finanziato nel 2017 è stato finanziato perché riconosciuto valido). Santarelli si sofferma anche sull’intercettazione di fondi europei mediante la formazione interna del personale in grado di gestire questi strumenti. “Già nel 2018 finanziammo il progetto di mappatura su tutto il territorio comunale delle coperture in amianto. Abbiamo pronto da tempo il progetto per togliere il tetto in amianto presente in centro storico su un immobile privato”.