Cronaca

Fiori tra balconi e vicoli

Parte un progetto per il decoro urbano, denominato “Verdearrediamo Fabriano”, legato al concorso ‘Vicoli e Balconi in fiore’ ed articolato su due livelli, ovvero una proposta lanciata dalla collina della vita a cura del maestro Morelli ed un concorso dell’amministrazione comunale, entrambi che mirano adornare ed impreziosire finestre, balconi, vicoli con la partecipazione attiva dei cittadini. “Verdearrediamo Fabriano – ci spiega Pietro Morelli - è un’iniziativa che fa parte del progetto Orto-Frutteto-Giardino che ormai da diversi anni, con impegno e passione, gli insegnanti dell’Istituto Comprensivo A. Moro portano avanti con successo nella scuola primaria Marco Mancini. Per l’esperienza che abbiamo acquisito nella coltivazione delle nostre piante da orto e da fiore, ampliando le attività del nostro progetto – sottolinea - in considerazione che quest’anno si svolge in città l’Annual Conference dell’Unesco, abbiamo accettato la sfida di trasferirci ad arredare con il verde l’interno della città con Verdarrediamo Fabriano in cui speriamo di vedere coinvolti anche ragazzi di altre scuole. Attività finalizzata – risponde Morelli - all’arredamento di alcune vie del centro con fiori e piante in vaso e in fioriere, per rendere più bella e accogliente Fabriano contribuendo a far crescere un’educazione orientata ad apprezzare maggiormente il verde urbano, a stimolare la cultura del bello, ad infondere e diffondere il rispetto e la valorizzazione dei nostri beni pubblici coinvolgendo e responsabilizzando le giovani generazioni e la popolazione”. La zona è compresa tra la sede delle poste, i giardini, la Cattedrale fino al bar Otello e la preparazione dei vasi e delle fioriere avverrà nei due punti strategici: piazza della Cattedrale e piazza della fontana a fianco al Museo della Carta e della Filigrana. Secondo gli accordi con il Comune in queste piazze arriveranno i bancali con il terriccio, dei furgoni che vendono le piante e i nostri ragazzi che aiuteranno la popolazione a rinvasare le piantine che le persone porteranno poi nelle loro case per abbellire vicoli, terrazzi, balconi. Il Comune organizzerà poi il concorso “Vicoli e Balconi in fiore” per l’abbellimento permanente del centro storico, obiettivo principale di questa iniziativa già promossa anche dalle precedenti amministrazioni e sempre proposta dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Fabriano. Anche in questo caso si dovrebbe trattare di un’edizione che si suppone nuovamente partecipata, visto il successo riscosso da quelle precedenti fra gli abitanti del centro storico. Partecipazione aperta a tutti, singoli cittadini o associazioni, ognuno dei quali potrà allestire singolarmente o in forma associata il proprio balcone, terrazzo, vicolo, cortile. Un’apposita giuria premierà il balcone o il vicolo meglio adornato. Nell’allestimento dovranno essere utilizzati, prevalentemente, piante in vaso o zolle. E’ consentito l’uso di fiori recisi o petali per completare l’addobbo del cortile o del balcone. Le piante dovranno essere messe a dimora in vasi di coccio o in aiuole già esistenti. I premi, almeno, saranno messi a disposizione dalla pubblica amministrazione, inoltre verranno premiati i cittadini e le associazioni partecipanti che si impegneranno a mantenere vive e curate le piante e i fiori per il periodo successivo.