Cronaca

Bimbi in festa con la Fidapa

La Fidapa Fabriano e la sua presidente ringraziano le tante persone, bambini, genitori, che hanno partecipato all’evento “Bimbi in festa” che si è svolto sabato 5 settembre davanti alla Cattedrale, in piazza Giovanni Paolo II, organizzato insieme a La Valigia delle Meraviglie, con il patrocinio del Comune di Fabriano. Ospite d’eccezione è stata Caterina Bellandi, in arte Zia Caterina. Una donna che ha deciso di dedicare la sua vita ai piccoli malati oncologici, dopo la perdita del suo compagno tassista, morto di tumore ai polmoni. Zia Caterina è nota per aver trasformato il suo taxi, Milano 25, in un luogo magico e colorato, per accogliere i bambini con gravi patologie, spesso oncologiche, in un ambiente che possa loro strappare un sorriso nel trasporto verso l'ospedale o verso un'altra destinazione. Sabato scorso, molti hanno avuto la fortuna di conoscerla, di comprendere quanto amore ci sia in lei e con quanta dedizione lo trasmette a chiunque incontra sulla sua strada. Lo dona in modo completo e gratuito soprattutto ai bambini malati e alle loro famiglie, regalando momenti di allegria, amicizia, spensieratezza. Bravissimi i numerosi volontari de La Valigia delle Meraviglie che ha reso l’evento festoso coinvolgendo i bambini, adeguatamente distanziati, nel meraviglioso mondo della giocoleria. Ogni mezz’ora si è svolto uno spettacolo dell’artista di strada Blob Comedy Show. La Valigia delle Meraviglie, nata nel 2003 con l’intento di creare eventi per i bambini, promuove la “terapia del sorriso”. In particolare, si occupa di attività di volontariato in tutte le sue forme, a partire dalla attività di clown in corsia nelle strutture ospedaliere e nelle case di cura per anziani e disabili. La presenza di tante famiglie e bambini è stata l’occasione ideale per divulgare la Carta dei Diritti della Bambina. Un documento unico nel panorama della cultura di genere. La divulgazione della carta ha l’obiettivo di diffondere una cultura del rispetto dell’altro, nel nostro caso della bambina, futura donna, tale da prevenire ogni forma di violenza e di pregiudizio. Il documento pone le basi di un sano e costruttivo rapporto uomo - donna, improntato al rispetto reciproco. Pone le premesse per garantire il diritto alla parità e favorire il superamento degli stereotipi di genere, che sono all'origine di molte forme di violenza fisica e psichica. Si è trattato di un evento perfettamente in linea con lo spirito della Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) presente da oltre 10 anni nel territorio fabrianese occupandosi di pari opportunità e temi legati alla violenza di genere. Un grazie speciale va anche alle socie Fidapa che si sono impegnate nell’organizzazione dell’evento, capitanate dalla nostra Roberta Cristalli che ha saputo curare tutto nei minimi dettagli.