Cronaca

Edizione numero 40 per la Festa di Marischio

La band Matrioska si esibirà a Marischio venerdì 26 luglio

La band Matrioska si esibirà a Marischio venerdì 26 luglio

FABRIANO - Per una festa paesana, tagliare il traguardo della “quarantesima” edizione è quasi un record. La “Festa di Marischio” c’è riuscita, attraversando quattro decadi fino ad arrivare all’appuntamento di quest’anno, in programma il prossimo weekend: 26, 27 e 28 luglio. «Sempre con lo scopo di creare opportunità aggregative e ricreative, utili a mantenere più viva possibile la nostra frazione», dicono gli organizzatori dell’Associazione di Promozione Sociale del paese, il cui Consiglio direttivo, frutto di un vigoroso ringiovanimento, è guidato da un rinnovato entusiasmo e voglia di fare. Ma ancora forte del sostegno dei “vecchi”, la cui esperienza continua ad essere un solco profondo da proseguire. E così, fermandosi per un attimo a ripensare al passato, salta in mente la folla che gremiva la piazza del paese negli anni Ottanta, rispondendo al richiamo di cantanti illustri chiamati ad esibirsi alla festa, come Piero Cassano dei Matia Bazar, Pio Trebbi del Clan Celentano e Marina Lai, ma anche le travolgenti Camomillas, proseguendo poi negli anni novanta con le migliori orchestre romagnole, basti citare quella di Raoul Casadei e Renzo & Luana, fino al comico Martufello che spopolava in tv in quel periodo. E ritornano in mente anche le immancabili “spuntature”, che per tanti anni hanno dato il nome all’evento, ancora oggi protagoniste del menù che sarà possibile degustare agli “stand” gastronomici marischiani nel prossimo fine settimana. Nel corso dell’ultimo decennio, poi, alla tradizionale festa si è aggiunta una “costola” giovanile chiamata “Festa dello Sgarufo” (immancabile anche quest’anno), particolarmente apprezzata dai più giovani. Ecco, pertanto, il programma di questa quarantesima edizione, che si svolgerà interamente nella piazza di Marischio. Si comincia venerdì 26 luglio con la band milanese “Matrioska”, di notevole rilevanza nella scena alternativa italiana con il suo sound che nasce dalla fusione di vari generi musicali, spaziando dal “pop” al “rock and roll” al “punk”, sul quale si inseriscono le melodie e i testi del cantante Antonio Di Rocco. Sabato 27 luglio si cambia ritmo: l’appuntamento musicale è con “Caribe Dance”. Poi domenica 28 luglio si ballerà con i “Ritmo Italiano”. Venerdì e sabato, da mezzanotte in poi, esploderà anche lo “Sgarufo” con dj set in piazzetta. Tutte le sere saranno operativi gli stand gastronomici a partire dalle ore 19 con un ampio menù e le specialità culinarie tipiche della festa (trippa, spuntature… venerdì pesce). Verrà allestita anche una mostra fotografica locale.