Cronaca

La "sorpresa" dell'Università Popolare

L’Università Popolare di Fabriano, dopo un anno accademico vissuto per lo più a distanza con lezioni e laboratori online, ha voluto fare una “sorpresa” ai propri allievi con una conviviale in presenza presso “La Castellaia” di Moscano nella giornata del 2 giugno. Una festa nella festa ma sempre nel rispetto delle disposizioni anti Covid nel segno della condivisione dei progetti e dell’amicizia, guardando soprattutto al futuro nell’augurio di una nuova stagione “live”. Il consiglio direttivo, presieduto dalla presidente Fernanda Dirella, ha voluto omaggiare tutti i partecipanti di un testo della Costituzione aggiornata, in occasione della celebrazione della Repubblica, facendo poi dono alle due studentesse più… mature, Isia (classe ’24) e Ida (classe ’17) di un libro fotografico realizzato da Claudio Ciabochi grazie alla generosità della presidente onoraria Marisa Bianchini. Isia e Ida sono state poi “intervistate” dalla presidente Dirella per raccontare la loro prima esperienza del voto alle donne nel ’46 che ha poi determinato il passaggio alla forma di governo della Repubblica. Una memoria storica dalle forti suggestioni e dalle ricche emozioni. L’appuntamento per tutti, in attesa che la situazione epidemiologica vada sempre più migliorando, è per il prossimo autunno con la ripresa delle lezioni ed altre novità in presenza. Ma con l’incognita della sede che è attualmente nel complesso del S. Benedetto, il Comune dovrà pronunciarsi abbastanza presto in vista della programmazione della nuova attività accademica della seguita associazione.