Cronaca

Cavallo Pazzo... raddoppia!

Il dancing di liscio si trasformerà in una sala ristorante. Si chiamerà Cavallo Pazzo 2020. E’ la scelta degli imprenditori commerciali fabrianesi Fabrizio Palanca e Simone Chiodi che hanno deciso di arredare temporaneamente l’attuale balera ‘La Rosa Nera’ nella maxi sala aggiuntiva dell’attiguo ristorante Cavallo Pazzo, ugualmente gestito dalla stessa società cittadina. Dunque, il locale di via Lamberto Corsi cambia per ora destinazione d’uso «e con i suoi mille mq – spiega Palanca – potrà ospitare molti clienti del ristorante (orientativamente circa duecento, ndr), in particolare nelle giornate di maggiore richiesta, ovvero sabato e domenica». Già in questi giorni, dopo la sanificazione, dovrebbe cominciare l’allestimento per la nuova veste ristorativa, concretizzando un’opzione nata sia per recuperare i posti a tavola persi da ‘Cavallo Pazzo’ per effetto delle restrizioni Covid sui distanziamenti (si dovrebbe scendere da 120 a 50 commensali al massimo), sia per riattivare una struttura che come locale di intrattenimento musicale sarebbe dovuta rimanere vuota con ogni probabilità per diversi mesi senza alcuna certezza sui tempi di ripartenza. “La struttura da ballo sarà l’ultima a riaprire secondo le disposizioni governative, quindi abbiamo pensato di salvaguardare il posto di lavoro dei nostri dipendenti – parla ancora Fabrizio – consentendo l’utilizzo dell’ex Rosa Nera come ristorante, qualora le prenotazioni superino le 50 presenze giornaliere, altrimenti i clienti usufruiranno solo dell’attuale location del Cavalo Pazzo”. Si parla di poter tornare ad usufruire degli spazi di dancing liscio da marzo 2021 e fino a quel periodo sarà solo sala ristorante, ben più ampia dell’altro spazio…Cavallo Pazzo. Ma difficilmente saranno aperte entrambe per la ristorazione.