Cronaca

Rotary, il progetto filigrana

Prende corpo l'iniziativa del Rotary Club Fabriano che in questo anno ha messo al centro del proprio programma la valorizzazione della filigrana su carta, anno in cui, nonostante la pandemia, anche grazie a iniziative da parte di altri enti ed associazioni, si sta cercando di mettere a segno il riconoscimento della Filigrana come patrimonio immateriale dell'Unesco. Lo scorso 10 marzo si è svolto su piattaforma Zoom, un incontro specifico promosso da Rotary Fabriano dal titolo "Filigrana storia, arte e cultura" in cui è stata presentata ufficialmente la Filigrana che riproduce l'immagine in chiaro del logo del Rotary International, logo che il Club ha fatto realizzare da Carifac'Arte. Con la realizzazione del progetto il Rotary ha voluto riconoscere il valore di quest’arte tramandata nei secoli, espressione ed eccellenza del patrimonio artistico e culturale e della città. All'evento hanno preso parte illustri esperti del settore legati in diversi ambiti alla Carta ed alla Filigrana, coordinati dalla presidente del Rotary Club Fabriano Maura Nataloni. Le relazioni sono state presentate da Gabriele Alfonsi - Sales Director Italy and Export Fedrigoni Papers, Antonio Balsamo - direttore Tecnico area Marche Fedrigoni Papers e Capitano dell'arte della Pia Università dei Cartai, Livia Faggioni - segreteria Fondazione Fedrigoni Fabriano, Francesco Fantini per la Fondazione Aristide Merloni, Marco Ottaviani - presidente Fondazione Carifac. Tutti gli interventi, oltre a ricostruire il percorso storico della e l'indissolubile connubio tra Fabriano e la sua storia più radicata e profonda, hanno fatto trapelare il forte sentimento che esiste su questa storia industriale a cui è strettamente legata la vita di tantissime famiglie fabrianesi e non, che nel corso dei secoli hanno avuto modo di lavorare in questo settore e da questo lavoro, frutto di tanta dedizione, hanno tratto sussistenza. L’incisore di filigrane Enrico Cimarra, in un breve intervento, ha espresso la sua passione per questa arte attraverso la quale esprime la propria creatività. Alla serata erano presenti ed hanno rivolto il loro saluto diverse autorità, il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, ed i consiglieri regionali, Chiara Biondi e Simona Lupini, quest’ultime hanno evidenziato l'iniziativa regionale che ha portato alla recente approvazione di una specifica legge che definisce ufficialmente Fabriano città della Carta e della Filigrana, ed hanno confermato l’impegno a sostenere la valorizzazione del prodotto anche per l’ambito riconoscimento di bene immateriale Unesco.  Numerosi i presenti tra i quali autorità rotariane, la presidente dell’Inner Wheel di Fabriano, il presidente e soci del Lions Club Fabriano, i presidenti e rappresentanti di vari Rotary Club italiani nonché i rappresentanti di Club appartenenti alla rete Rotary città Unesco. Nell’incontro si è potuto comprendere che la storia, il passato, la tradizione non devono arrestarsi ma devono essere proiettati nel futuro anche prossimo per sviluppare progettualità durature e fruttuose.