Cronaca

Caritas, tra aiuti e preoccupazioni

L'emporio della solidarietà nella sede Caritas

L'emporio della solidarietà nella sede Caritas

Ancora in prima linea la Caritas locale in questi giorni. Ci sono state le feste natalizie, è vero, ma nella sede, a parte le giornate a zona rossa, la porta è stata sempre aperta per le richieste quotidiane, per i momenti di ascolto, per le emergenze da affrontare. Non ultima quella del Circo Universal fermo ormai a Fabriano da più di due mesi. Si tratta di circa 40 persone, una donna in gravidanza, 11 bambini e 2 anziani… famiglie che vanno sostenute e non solo con gli alimenti. E’ la stessa Caritas, con il suo direttore don Marco Strona a portare avanti questo prezioso lavoro di solidarietà: “Stiamo cercando di venire loro incontro – sottolinea – non solo con il cibo, ma soprattutto con il pagamento delle bollette, come quello della luce, spese che superano al momento i mille euro, senza dimenticare di prevedere anche il domani. Quando l’intera carovana si sposterà dalla città servirà qualcosa come 5-6mila euro, tra gasolio per i mezzi ed assicurazioni dei camion al momento interrotte per il break imposto”. Insomma è un bene contribuire ad aiutarli con derrate alimentari, ma forse sarebbe il caso di coordinare meglio il lavoro di sostegno, coinvolgendo anche le istituzioni con spese che cominciano ad essere piuttosto forti. Meno interventi estemporanei, più sinergia per individuare le effettive esigenze.