Cronaca Fabriano

Fabriano e Alba città gemellate

L'iniziativa di Alba

L'iniziativa di Alba

Il 4 ottobre si è avuta l’inaugurazione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba con la Ministra della Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone, alla presenza del presidente della Regione Piemonte e dei sindaci di Alba e di Fabriano, nonché della Presidente dell’Ente Fiera. Anche quest’anno Fabriano era presente grazie al network delle città Creative Unesco. Afferma il presidente della Fondazione Carifac Marco Ottaviani: “Per rafforzare il marketing territoriale occorre puntare sulle competenze, professionalità e comunicazione, ma soprattutto serve una rete di sinergie e relazioni per puntare in alto. E non potevamo dar vita a una partnership migliore se non con un’eccellenza italiana riconosciuta a livello mondiale: il Tartufo bianco d’Alba. Per nobilitarlo ancora di più, serviva un prodotto dell’ingegno fabrianese, che ci ha resi unici nel mondo, la nostra carta filigranata”. I contatti fra la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba sono iniziati circa un anno fa. Nel corso dell’Annual Conference delle città Creative Unesco svoltasi a Fabriano lo scorso giugno, sono state gettate le basi per una fattiva collaborazione attraverso la società strumentale, Carifac’Arte alle Conce, l’accademia per la riscoperta degli antichi mestieri che ha prodotto i sacchetti di carta filigranata numerati molto apprezzati dall’Ente Fiera tanto da pubblicizzarli su ogni canale ufficiale. Aggiunge Ottaviani”: “Attraverso questa nuova sinergia si rende evidente la linea che la Fondazione Carifac sta portando avanti. Fare sistema, attraverso una fitta rete di relazioni, affinché si possano valorizzare le eccellenze di Fabriano. E da questo incontro con l’eccellenza di Alba, nasce un’unicità che nobilita ancora di più sia la carta filigranata a mano che il tartufo”.