Cronaca

Aido, nel ricordo di Sara

Si è svolta sabato scorso la consegna della 1° borsa di studio “Sara Menichelli” durante un convegno a cui hanno partecipato il presidente provinciale e consigliere nazionale di Aido Roberto Ciarimboli, Rita e Giancarlo genitori di Sara, l'Associazione nazionale trapiantati e dializzati Aned onlus, la dr.ssa Tiziana Karer coordinatrice trapianti dell'Ospedale di Fabriano, il dr. Denis Didu della Banca degli occhi di Fabriano, il dr. Pietro Torresan creatore della Banca degli occhi, l'assessore allo Sport del Comune di Fabriano Francesco Scaloni, il sindaco del Comune di Genga Marco Filipponi e tutte le classi quinte degli istituti di istruzione superiore di Fabriano accompagnate anche dai rispettivi dirigenti scolastici. Abbiamo illustrato la cultura del dono e la 1° borsa di studio intitolata a Sara Menichelli, ragazza fabrianese tragicamente scomparsa che ha salvato otto vite donando gli organi nel 2016. La borsa di studio prevedeva la creazione di un video sulla donazione di organi con una valutazione non solo dei prodotti video ma anche il rendimento scolastico e la partecipazione a qualche Asd riprendendo lo slogan che abbiamo coniato appositamente “lo studio, lo sport, gli amici … la vita continua col dono di sé”. Erano previste quattro giurie per i video: Aido, i familiari di Sara, gli amici di Sara che hanno espresso un voto emozionale e la giuria “tecnica” composta dal prof. Marco Galli, prof. Christian Pasquini e prof. Raffaele Petrucci che hanno spiegato durante il convegno il rispettivo metodo di valutazione. Durante il convegno sono state premiate le tre finaliste: * – 1° classificata Anna Ciarlantini della 5° F Liceo Classico “F. Stelluti” (media scolastica 8,08 – sport 10 – totale giuria 8,875) con 26,955/30; * – 2° classificata Ginevra Faggi della 5° E Liceo Classico “F. Stelluti” (media scolastica 9,33 – sport 10 – totale giuria 7,416) con 26,746/30; * – 3° classificata Gaia Ruggeri della 5° A ITCG “Morea” (media scolastica 9,10 – sport 10 – totale giuria 7,416) con 26,516/30. Nel pomeriggio – racconta la referente dell’Aido Fabriano Luana Vescovi - si è svolto il memorial sportivo che è nato tre anni fa per ricordare una ragazza speciale scomparsa prematuramente. Sara era piena di vita, amante dello sport e sempre sorridente ed il messaggio che la manifestazione vuole trasmettere in tutta la sua interezza è di vivere a pieno le giornate”. Il torneo prevedeva la prima partita del pomeriggio tra l'Associazione nazionale trapiantati e dializzati Aned onlus e gli amici di Sara Menichelli poi a seguire le squadre di studenti di Liceo Scientifico “Volterra”, IIS “Morea Vivarelli”, Liceo Artistico “Mannucci” e Liceo Classico “Stelluti”. La classifica è stata: 1° posto Liceo Scientifico “Volterra”, 2° posto Liceo Artistico “Mannucci”, 3° posto IIS “Morea Vivarelli”.